SpecialFocus SLS – Operatrice Socio Sanitaria NoVax reintegrata sul posto di lavoro: obbligo vaccinale ritenuto «inutile e gravemente pregiudizievole» della libertà di autodeterminazione e del diritto alla salute

Giudice Dott. Roberto Beghini – Tribunale di Padova – Sentenza del 28 aprile 2022 Il Tribunale di Padova, con Sentenza del 28 aprile 2022, ha ordinato la riammissione sul posto di lavoro dell’operatrice socio sanitaria sospesa dal servizio e dalla retribuzione dal 15 agosto 2021 per non aver assolto l’obbligo vaccinale, del quale il Giudice […]

Read more...

Covid-19: l’indennità emergenzialedi sostegno al reddito va riconosciuta anche al lavoratore intermittente pubblico?

Tribunale di Cosenza – Sezione Lavoro – Sentenza n. 187 del 07.02.2022 Le indennità di sostegno in favore dei lavoratori previste, in costanza di pandemia, dal D.L. 17 marzo 2020 n. 18 (decreto Cura Italia), dal D.L. 19 maggio 2020 n. 34 (decreto Rilancio) e dal D.L. 13 luglio 2020 n. 12 in conseguenza dell’emergenza economica […]

Read more...

Trattamento di fine rapporto: la richiesta del TFR al Fondo di Garanzia dell’INPS non necessita degli originali degli atti esecutivi negativi intrapresi in danno del datore di lavoro

Tribunale di Treviso – Sezione Lavoro – Sentenza n. 415 del 14.10.2021 Dinanzi ad un imprenditore individuale privo di beni immobili e irreperibile presso gli indirizzi dove lo si dovrebbe rinvenire, deve ritenersi che i due tentativi di pignoramento eseguiti e non andati a buon fine integrino adempimento dell’onere posto a carico della parte richiedente […]

Read more...

Pensione sociale: per il riconoscimento dell’assegno sociale non rileva la mancata richiesta di alimenti da parte del coniuge separato o divorziato

Tribunale di Roma – Sezione Lavoro – sentenza n. 8317 del 14.10.2021 La Legge n. 335 del 1995, che disciplina la materia della pensione sociale, per quanto non preveda nulla con riguardo alla posizione del coniuge separato, comunque esclude che ai fini del requisito reddituale previsto per l’assegno sociale possa assumere rilievo una mera pretesa, […]

Read more...

Licenziamento individuale: è legittima l’impugnativa stragiudiziale inviata a mezzo pec con lettera del legale senza firma digitale

Tribunale di Novara – Sezione Lavoro – sentenza n. 223 del 07.10.2021 Il dato testuale dell’ art. 6 della Legge n. 604 del 1966, secondo il quale “Il licenziamento deve essere impugnato a pena di decadenza entro 60 giorni dalla ricezione della sua comunicazione (…) con qualsiasi atto scritto, anche extragiudiziale, idoneo a rendere nota […]

Read more...

Infortunio sul lavoro: la condotta abnorme del lavoratore esclude in toto la responsabilità del datore di lavoro

Cassazione Civile – Sezione Lavoro – sentenza n. 21074 del 22.07.2021 Secondo la Corte di Cassazione, la condotta del lavoratore può comportare l’esonero totale dell’imprenditore da ogni responsabilità, quando presenti i caratteri di esorbitanza, così da porsi come causa esclusiva dell’evento, a maggior ragione quando la domanda risarcitoria sia carente di qualsiasi specifica allegazione anche […]

Read more...

Braccianti agricoli: Se disconosciuto dall’INPS il rapporto di lavoro, spetta al lavoratore dimostrarlo

Corte di Appello di Bari – Sezione Lavoro – Sentenza del 09.04.2021 Nei casi di disconoscimento del rapporto di lavoro e/o di cancellazione del bracciante agricolo dagli elenchi nominativi da parte dell’INPS, l’onere di provare l’effettività, la durata, le caratteristiche, nonché, in particolare, la natura subordinata dell’attività lavorativa in agricoltura, grava sulla parte che sostiene […]

Read more...

Rapporto di lavoro subordinato: I contributi previdenziali da versare all’INPS devono sempre rispettare il “minimale contributivo”

Corte di Appello di Bari – Sezione Lavoro – Sentenza del 09.04.2021 La Corte di Appello di Bari – Sezione Lavoro – ha statuito che “l’importo della retribuzione da assumere come base di calcolo dei contributi previdenziali non può essere inferiore all’importo di quella che ai lavoratori di un determinato settore sarebbe dovuta in applicazione […]

Read more...

Diritto del Lavoro: Il danno per invalidità lavorativa permanente è risarcibile anche in favore del disoccupato

Cassazione Civile, Sezione Terza, Ordinanza n. 24481 del 04.11.2020 La Corte di Cassazione ha precisato che un danno patrimoniale da incapacità lavorativa permanente può essere sofferto anche da chi fosse disoccupato al momento dell’infortunio subito, qualora i postumi delle lesioni siano tali da comportare per lui la perdita o la riduzione del verosimile reddito che, continuando […]

Read more...

Covid-19: La lavoratrice titolare di permessi ex L. 104/1992 deve usufruire del lavoro agile in costanza di pandemia

Tribunale Taranto, Sentenza del 29.01.2021 Alla lavoratrice, vedova nonchè madre di due figli ed affidataria di un minore, tutti in situazione di handicap grave ex art. 3, co. 3, L. n. 104/92, va riconosciuto il diritto allo svolgimento di lavoro agile in misura non inferiore al cinquanta percento quantomeno fino al 30.4.2021, termine di efficacia delle norme del […]

Read more...